Kurt Exhibition

A 16 anni dalla sua scomparsa, Cobain è un mito che non smette di far parlare di sé. Film, libri, fumetti, t-shirt,sneakers, e adesso anche una mostra

L’esposizione, che si svolgerà al Seattle Art Museum fino al 6 Settembre, si intitola semplicemente Kurt e  si pone l’obiettivo di esplorare l’influenza del celebre musicista nei confronti dell’arte contemporanea. Ovvviamente non si tratta di una mostra di memorabilia con cd, chitarre o vestiti indossati dal cantante ma un evento con disegni, dipinti, fotografie e d installazioni creati da alcuni giovani nomi della scena statunitense come Elizabeth Peyton, Douglas Gordon, Daniel Guzman, Scott Fife, Jeffry Mitchell e Jessica Jackson Hutchins.

Micheal Darling, curatore della mostra, sostiene che serva a capire quanto Cobain abbia influito sulle nuove generazioni.

Tutto questo in attesa del secondo  film su Cobain dopo “Last days” di Gus Van Sant , questa volta diretto da Oren Moverman