FotoGrafia Festival Roma

 
Può la fotografia interpretare il futuro? È questo ciò a cui cercherà di rispondere la nona edizione dell’evento FotoGrafia Roma, appuntamento  dal 23 settembre fino al 24 ottobre. Con il suo spostamento a settembre il Festival diventa il primo appuntamento della stagione internazionale, ospitando tra l’altro in anteprima assoluta la nuova produzione del Mese Europeo della Fotografia: Mutations 3 – Public Image, Private Views, curata da Emiliano Paoletti, co-direttore del Festival che presenta tra l’altro The Sochi Project di Rob Hornstra e Arnold Van Bruggen, un progetto di slowjournalism, finanziato via web, per documentare i cambiamenti nella regione russa che nel 2014 ospiterà le Olimpiadi invernali.
Quest’anno la Commissione Roma, giunta alla nona edizione, è stata affidata a Tod Papageorge, i grande fotografo americano e capostipite della Scuola di Yale, da cui provengono tra gli altri Gregory Crewdson e Philip Lorca di Corcia.

E’ previsto  un circuito di gallerie per promuovere e valorizzare artisti ed operatori locali; ancora una volta saranno coinvolte le più importanti Accademie e Istituti di Cultura internazionali, come l’American Academy in Rome, Villa Medici-Accademia di Francia e la Reale Accademia di Spagna, che presenteranno progetti appositamente realizzati per FotoGrafia. Viene inoltre confermato il Premio IILA FotoGrafia per la giovane fotografia sudamericana, di cui verrà presentato: “Impero del sole”, il lavoro su Roma del vincitore della passata edizione José Manuel Castrellón; è infine prevista l’attesa mostra “Ecclesia” di Giuliano Matteucci, vincitore del Premio Baume & Mercier.

http://www.fotografiafestival.it/